Orientamento AI / integrazione professionale

Nei servizi cantonali AI, gli orientatori professionali e di carriera consigliano, sostengono e accompagnano persone giovani e adulte con limitazioni psico-fisiche sul piano della salute lungo il percorso finalizzato all’integrazione professionale.

I professionisti, oltre che essere in possesso di un diploma federale quali orientatrici/tori scolastici, professionali e di carriera, spesso hanno anche una formazione in psicologia.

 

I luoghi di lavoro sono:

  • uffici cantonali AI  (http://www.ahv-iv.info/andere/00145/index.html?lang=de)
  • istituti che collaborano con l’ufficio AI come le agenzie BEFAS per la valutazione delle possibilità di formazione professionale di persone con limitazioni sul piano della salute, cliniche per la riabilitazione e la reintegrazione professionale, il Centro Formazione Professionale e Sociale (CFPS) di Gerra Piano ecc.

Con diversi strumenti e misure (misure di integrazione, orientamento professionale, prima formazione professionale, riqualificazione, inserimento lavorativo) si cerca di recuperare, migliorare o mantenere le capacità lavorative degli assicurati.

In conformità alle disposizioni di legge (Legge AI) e con mezzi semplici e adeguati, le misure occupazionali devono consentire alle persone assicurate di svolgere un’attività che garantisce loro un reddito, il cui importo è uguale a quello percepito prima della lesione o del danno subito sul piano psico-fisico.

 

 

In questo compito i consulenti sono in stretto contatto con datori di lavoro, altri servizi (URC, Servizio sociale) e con istituzioni, che offrono formazione e riqualificazione.